Dr. Antonella Radicchi

Dr. Antonella Radicchi

Chartered Architect, Ph.D. Urban Design

Car-free cities: a new trend?

Traffic is the main source of noise in cities.
In Germany, for example, 60% of the population feels disturbed by road noise (see BUND). In Europe, 100 million people are exposed to road noise levels higher than 55 dB(A) at daytime, with 55 dB(A) being the threshold for annoyance (European Commission 2017).
Around 60 years ago, the car-friendly city was considered a progressive planning paradigm. Nowadays we face a paradigm shift in urban planning to reduce traffic and its negative consequences on health and the environment at large. Measures, like fostering walkability and improving bicycle infrastructure, promoting public transport and e-mobility and banning cars from city centers, are increasingly taken to reach this goal.

Pontevedra, a pioneer city in banning cars

19 anni fa, la città di Pontevedra, nella Spagna nord-occidentale, ha messo al bando le auto dal suo centro di 300.000 metri quadrati. Da allora, il centro città è stato trasformato in un luogo adatto ai pedoni, implementando misure come:

  1. rimuovere i parcheggi dalle strade;
  2. sostituzione di parcheggi con parcheggi sotterranei o periferici;
  3. sostituire i semafori con le rotatorie;
  4. riducendo il limite di velocità a 30 km / h nelle zone esterne della città.

Questi cambiamenti sono stati efficaci e hanno portato grandi benefici:

  • senza decessi dovuti al traffico, dal 2009;
  • Le emissioni di CO2 sono diminuite del 70%;
  • quasi i tre quarti dei viaggi in auto sono ora fatti in bicicletta oa piedi;
  • il centro ha guadagnato 12.000 nuovi abitanti;
  • la qualità del soundscape è migliorata in modo significativo.

Il divieto di macchine ha portato a un paesaggio sonoro completamente nuovo nel centro di Pontevedra: al giorno d’oggi è possibile ascoltare cinguettio di uccelli, voci umane e bambini felici, che possono giocare e muoversi in sicurezza.
Leggi di più qui .

Una nuova tendenza?

Molte altre città internazionali stanno adottando misure simili. Nel 2015, Madrid ha messo al bando le auto dal centro città e attualmente la città sta lavorando al cosiddetto Piano A per rimuovere le auto private da 500 ettari di città e dimezzare le emissioni entro il 2030 ( vedi Zeit online ). La città di Oslo prevede anche di bandire permanentemente le auto private dal centro città entro il 2019, e molte città come Berlino, Amburgo, Parigi e Londra stanno introducendo il divieto del gasolio ( vedi Curbed ).

Città rispettose del clima, tranquille e vivibili

Molte delle misure attuate si concentrano sul rendere le città più rispettose dell’ambiente, che alla fine porteranno a migliorare la qualità della vita nelle città. Le auto sono sporche, rumorose e occupano molto spazio. Gran parte dello spazio pubblico è attualmente dedicato al traffico. Meno traffico e una riprogettazione più favorevole ai pedoni consente alle persone di riutilizzare lo spazio pubblico in vari modi. Permette inoltre di creare aree verdi e più tranquille che invitano le persone a incontrarsi o rilassarsi: spazi che possono rendere le nostre città luoghi di vita più sani e vivibili.

Zona tranquilla della settimana

David Keir Building, 39-123 Stranmillis Rd, Belfast BT9 5AG, UK.
This everyday quiet area is rated as relaxing and it is no. 1346 of the Hush City Map